Chiama subito: +55 71 4042-2100 (Salvador BA) | +55 71 98831-1858 (wapp) | +55 98 3221-1077 (São Luís MA)
Diritto Pubblico

DIRITTO PUBBLICO

Diritto Civile

DIRITTO CIVILE

Diritto Penale

DIRITTO PENALE

IMPRESA & Business

IMPRESA & BUSINESS

Espulsioni

BELLA LEX, COMINCIA IL TUO BUSINESS NEL MODO GIUSTO

EspulsioniLo studio legale Bella Lex è cosciente delle difficoltà burocratiche contro cui molto spesso inceppano i cittadini italiani in Brasile. In molti casi, una singola distrazione o una singola mancanza possono determinare provvedimenti amministrativi di espulsione dal Brasile. Effettivamente, la normativa brasiliana in materia di immigrazione è stata sino a poco tempo fa, abbastanza difficile da interpretare e sopratutto da applicare. Finalmente, il 24 maggio del 2017 è stato proclamato il nuovo Statuto dello Straniero (link http://www.planalto.gov.br/ccivil_03/_Ato2015-2018/2017/Lei/L13445.htm#art124) che ha aggiornato una normativa ormai obsoleta e distante dalle evoluzioni determinate dal processo di globalizzazione. Tale normativa, in linea generale, si dimostra essere più chiara rispetto a quella anteriore, seppure in alcuni casi specifici risulta ancora da perfezionarsi.

Dunque, la nuova normativa dell’immigrazione ha permesso agli stranieri regolarmente residenti in Brasile, di poter partecipare di forma più completa alla vita sociale brasiliana. Si pensi che oggi gli stranieri possono costituire associazioni giuridiche, associazioni di fatto e possono partecipare alla vita sociale di sindacati ed altre entità. Inoltre, è chiaramente stabilito che gli stranieri residenti hanno gli stessi diritti dei cittadini brasiliani, salvo alcune eccezioni.

Analizzando in modo specifico le norme che riguardano la permanenza degli stranieri in Brasile (link http://www.bellalex.net/visto-per-investitore/), segnaliamo che il periodo di permanenza come turista non può superare i 90 giorni. Ciò determina che il turista dovrà uscire dal Brasile e potrà rientrarvi soltanto dopo 06 mesi dall’uscita. Bene, ma allora cosa succede se un turista (per esempio, un cittadino italiano) soggiorna in Brasile oltre il termine di 90 giorni? In questo caso, si potranno verificare due situazioni diverse: il turista, quando lascerà il Brasile, ai controlli di frontiera sarà intimato a scegliere se pagare subito o al suo rientro un’ammenda amministrativa. Nella maggior parte dei casi, tale inconveniente non determina conseguenze significative per il cittadino italiano o straniero che decida di richiedere un visto di permanenza in Brasile come Investitore (link http://www.bellalex.net/visto-per-investitore/) o como Lavoratore (link http://www.bellalex.net/visto-per-lavoro/); soltanto, alcuni fastidi all’entrata ed all’uscita dal Brasile.

Di differente portata, sono i casi di espulsione dal Brasile di un cittadino straniero. Certamente, tale circostanza produce immediatamente effetti negativi sulla situazione personale dell’interessato. Il provvedimento di espulsione con misura di detenzione (link http://www.bellalex.net/detenzione/) può essere emesso per motivi che riguardano l’ordine pubblico, per motivi di sicurezza interna e per altri gravi motivi. L’emanazione di un tale provvedimento non determina tout court effetti irreparabili, ma è essenziale immediatamente esporre le proprie ragioni. Il procedimento giudiziale di contestazione di provvedimenti di espulsione è particolarmente complesso e richiede un’assistenza legale altamente qualificata. Di preferenza, è necessario contrattare uno studio legale, che abbia conoscenza anche del diritto straniero (per esempio, diritto italiano in caso di cittadini italiani), al fine di poter più efficacemente produrre documentazione straniera a difesa del cliente. Sarà fondamentale creare una strategia difensiva, che permetta un’utile comparazione tra gli ordinamenti giuridici coinvolti in base alla nazionalità degli imputati, sfruttando i principi tipici del diritto comparato.

In qualsiasi caso, Bella Lex, oltre ad una valida assistenza legale, fornita con la collaborazione di partner e colleghi locali, offre anche un’assistenza psicologica, per coloro che si trovano in situazione di detenzione o di fermo di polizia, istituendo una linea diretta con il consolato italiano competente.

Oltre a fornire assistenza giuridica ai cittadini italiani in Brasile, Bella Lex assiste anche i cittadini brasiliani, che abbiano ricevuto provvedimenti di espulsione dal territorio italiano. I professionisti (link http://www.bellalex.net/gianluca-maria-bella/) di Bella Lex sono specializzati in diritto dell’immigrazione e garantiscono un’assistenza legale di alto profilo, contestando i provvedimenti direttamente dinanzi le Amministrazioni Pubbliche italiane.

Per maggiori informazioni, contatta gratuitamente Bella Lex tramite il nostro MODULO DI CONTATTO